I S B E M

l’ISBEM è ……….

………..un consorzio non profit del PIANETA SALUTE che si avvia verso il 13° anno di vita, quale istituto di ricerca radicato nel territorio. Fondato nel 1999 da 5 Soci (Università di Pisa, Università di Lecce, oggi del Salento, Banca del Salento, ASL di Brindisi e PASTIS-CNRSM, oggi Cittadella della Ricerca), conta 32 Soci e una fortissima vocazione a rendersi utile alla Comunità in cui è nato, il Mezzogiorno.
Essendo nell’adolescenza, ISBEM ha non solo la vitalità ma anche le criticità dei giovani, la cui forza creativa, ricca di competenze ed operatività, si accompagna spesso alla scarsità di fondi per investire e allo scetticismo dei grandi osservatori che se ne escono con chiare note di scetticismo, quali … A DDO’ VOLI  VAI  CUDDU ?

Missione dell’ ISBEM è  ……….

………dare vita a un polo di eccellenza nel settore biomedico e sanitario, favorendo e integrando le collaborazioni fra Sistema Sanità, Ricerca, imprese, Fondazioni, Volontariato ed Enti locali, cioè fra gli Attori dello sviluppo nel PIANETA SALUTE. Per questo, recluta molti giovani per avviarli alla ricerca, aiutandoli a studiare bene e a trasferire in pratica le conoscenze scientifiche e tecnologiche che sono sempre utili, anzi indispensabili, per la SALUTE dei Cittadini.
Una MANO di AUGURI per POTENZIARE il PIANETA SALUTE, qui e ora ………..
1. Conoscere meglio L’ ISBEM ed i suoi giovani che, con competenza, si adoperano con le innovazioni tese a migliorare la qualità della vita. Cittadini, Decisori politici e Imprenditori del territorio devono sapere che, grazie all’interdisciplinarietà, ISBEM agisce da vero Attore del PIANETA SALUTE, in Puglia come in altre regioni.ISBEM ha in sé le premesse per proiettarsi verso un futuro condiviso da Istituzioni (convenzioni e accordi quadro), da Famiglie (volontariato, donazioni e 5×1000), da Giovani (laureandi, dottorandi di ricerca), dalle Aziende biomediche e sanitarie (progetti innovativi per produrre salute su larga scala, con equità ed efficacia),
2. Favorire, con ISBEM, la trasmigrazione dall’idea di SANITA’ a quella di SALUTE che guarda agli aspetti sanitari, biomedici, sociali, culturali ed economici. Infatti, la visione moderna della SALUTE lega ricerca e formazione non solo all’efficienza e all’efficacia dei servizi ma anche all’equità sociale, economica e ambientale, da rendere fruibile per i cittadini, senza distinzione, e sostenibile per le istituzioni.
3. Cercare nuovi Soci per far si che ISBEM potenzi la sua missione con sinergie multi-istituzionali e interdisciplinari, mediante la ricerca, la formazione e i servizi. Una visione moderna del PIANETA SALUTE, che è vero motore di sviluppo, impone di essere generosi, creativi, nonché l’adozione di strategie tese al bene comune.
4. Aiutare I ‘ISBEM a generare risorse economiche – con il 5×1000, con donazioni e commesse – per costruire laboratori, formare ricercatori, sperimentare progetti pilota e produrre SALUTE su larga scala. Per il territorio, ISBEM è un’opportunità anche per la prevenzione e la comunicazione scientifica nel PIANETA SALUTE.
5. Usare l’ ISBEM per rafforzare lo spirito di servizio necessario per accettare le sfide del PIANETA SALUTE che richiede risposte virtuose e l’ armonizzazione delle tre eliche della sviluppo: Istituzioni, Ricerca e Imprese. Consolidare L’ ISBEM, vuol dire moltiplicare i giovani che, studiando le innovazioni, fanno il bene comune, qui ed ora, con fiducia, pazienza, perseveranza e ottimismo. Le sole cose che possono migliorare questa comunità e darle un futuro sostenibile!

 

A tutti, un affettuoso AUGURIO di BUON 2012

Prof. Alessandro DISTANTE, Presidente dell’ ISBEM

distante@isbem.it, distante@comeper.it, 0831-713512; 338-6191300